Home Ebrei sul confine

Ebrei sul confine

ebrei sul confine

ebrei sul confine   a cura di Pupa Garribba,

   191 pagine, 12 euro

 

 

Il confine come luogo dell’incontro e dello scambio, il confine come metafora dell’incontro tra diversi, il confine come esperienza spirituale, il confine come scelta politica. Vivere sul confine è un’esperienza fondamentale per gli ebrei di ogni tempo e di ogni luogo, sia esso una linea fisica o un percorso culturale. Di questo si parla nel libro, semplicemente raccontando la storia di alcuni ebrei: architetti che amano costruire ponti e personaggi della Bibbia, scienziati ed umanisti, teologi e scrittrici, donne del ghetto e raffinati linguisti, musicisti jazz e militanti politici, immigrati e massoni, teatranti e antifascisti.