Editoriali

Un arrivederci e un a ri-leggerci

Un arrivederci e un a ri-leggerci

[ 1 ] 7 dicembre 2014 |

di Gian Mario Gillio
Con dicembre, si conclude la direzione di Gian Mario Gillio. Dal prossimo anno Confronti avrà un nuovo direttore: Claudio Paravati. Al direttore uscente – che non mancherà di collaborare anche in futuro – il ringraziamento e il saluto affettuoso della redazione, dei collaboratori, di tutto l’ufficio di Confronti e della cooperativa Com Nuovi Tempi.
Questo è l’ultimo editoriale che firmo come direttore di Confronti, dopo quasi otto anni di lavoro in questo ruolo e complessivamente dieci nella redazione della rivista. Il mio non è un addio, lavorerò molto vicino alla redazione, al secondo piano di via Firenze, 38 (stesso stabile) come direttore responsabile dell’Agenzia Stampa Nev della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (Fcei), e per la quale curerò i rapporti istituzionali e la comunicazione.

Read More

m4s0n501

Fedi

Il rischioso cammino di papa Francesco

Il rischioso cammino di papa Francesco

[ 0 ] 3 dicembre 2014 |

di Giovanni Franzoni
Recenti scelte e affermazioni del vescovo di Roma mostrano il suo tentativo di tenere insieme una Chiesa polarizzata. Su presenza del diavolo, aborto, eutanasia, egli ha espresso indicazioni che suscitano perplessità; su altri temi – questione sociale, povertà, sinodalità – ha invece indicato strade coraggiose e innovative.
È davvero difficile il «mestiere di vivere» del vescovo di Roma che, in quanto cardine dell’unità cattolica, deve custodire la comunione all’interno della sua Chiesa, solcata da opinioni variegate e, spesso, incomponibili (sintetizzando, tra conservatori e progressisti) su come affrontare certi intricatissimi nodi teologici, istituzionali, pastorali ed etici. Perciò ho sempre sentito sim-patia e affetto per i papi che hanno attraversato la mia esistenza, anche quando mi è sembrato che alcune loro decisioni fossero infelici. Con questo spirito guardo a Francesco e, senza darne una valutazione complessiva, vorrei qui riflettere su alcune sue recentissime iniziative, o dichiarazioni.

Read More

m4s0n501

Politica

La «renzizzazione» del Pd

La «renzizzazione» del Pd

[ 0 ] 3 dicembre 2014 |

di Paolo Corsini
(deputato del Partito democratico ed ex sindaco di Brescia)
Da qualche tempo, soprattutto dopo la Leopolda, si discute di un nuovo «partito della nazione» (Pdn). Nuovo perché, almeno in sede storiografica, già era stata elaborata da Agostino Giovagnoli la categoria di «partito italiano» quale cifra interpretativa della Democrazia cristiana, il partito «pigliatutto», allorquando il sistema politico era strutturato in termini di bipartitismo imperfetto o, meglio, di pluripartitismo centripeto. Un’analogia casuale, il sintomo di una nostalgia, la prospettiva di una palingenetica riclassificazione del quadro politico? Oltre il bipolarismo muscolare che abbiamo conosciuto e aldilà del bipartitismo che la più recente versione dell’Italicum, con un sostanzioso premio di maggioranza assegnato al partito in grado di superare la soglia del 40%, intenderebbe prefigurare. L’interrogativo non pare infondato, né tutto consegnato ad una visione politicistica, ma rimanda al profilo del Pd, alla sua vocazione maggioritaria, alle concrete policy da attuare in un tempo di recessione e di possibile deflazione, alla rappresentanza di ceti sociali ed interessi, alla stessa identità etico-politica del partito.

Read More

m4s0n501

Mondo

Perché riconoscere lo stato di Palestina

Perché riconoscere lo stato di Palestina

[ 1 ] 17 dicembre 2014 |

di Giorgio Gomel, economista e membro del CD dello IAI, è membro di JCALL, un’associazione di ebrei europei impegnata nel sostegno alla soluzione “ a due stati” del conflitto israelo-palestinese (www.jcall.eu)
L’immobilismo del governo di Israele, incapace di un’iniziativa coraggiosa di pace verso i palestinesi e colpevole di compunta indifferenza verso l’offerta di pace e di normali rapporti avanzata dalla Lega araba nel lontano 2002 e reiterata di recente, il fallimento dei negoziati condotti con la mediazione americana fino alla scorsa primavera, la guerra inutilmente distruttrice fra Israele e Hamas, la continua espansione degli insediamenti israeliani in Cisgiordania, il ritorno alla violenza soprattutto a Gerusalemme allorchè il vuoto della politica spinge all’estremismo nelle due parti in lotta, hanno spinto l’Autorità palestinese a ottenere il riconoscimento dello stato di Palestina da parte dell’ONU, con una risoluzione da sottoporre al Consiglio di sicurezza entro dicembre. Tutto ciò è una sconfitta per tutti e un motivo di frustrazione profonda per coloro , come noi, che ritengono che una soluzione del conflitto negoziata tra le parti e basata sul principio di “due stati per due popoli” sia una necessità pragmatica e irrinviabile sia per gli israeliani che per i palestinesi.

Read More

m4s0n501

Società

Dieci anni di informazione sociale

Dieci anni di informazione sociale

[ 1 ] 13 novembre 2014 |

intervista a Irene Ranaldi
«Informare per crescere insieme» è lo slogan di sociale.it, testata giornalistica on line giunta al decimo anno di attività di comunicazione e informazione sociale a cui collaborano ricercatori, progettisti, professionisti del Terzo settore, docenti e giornalisti. Abbiamo incontrato Irene Ranaldi, la direttrice responsabile.

Punto di riferimento del Terzo settore e di quanti operano nell’ambito delle politiche di welfare, Sociale.it è fonte di informazione accessibile la cui finalità è di fornire strumenti per meglio orientarsi nei «labirinti» dei continui mutamenti sociali, promuovendone crescita e cittadinanza consapevole. Buon compleanno, sociale.it!

Read More

m4s0n501

Cultura

Per un 2015 sempre insieme a Confronti

Per un 2015 sempre insieme a Confronti

[ 0 ] 3 dicembre 2014 |

Care abbonate, cari abbonati,
vi ricordiamo di rinnovare l’abbonamento anche per il 2015: sono sempre 50 euro, nonostante le difficoltà non abbiamo voluto aumentare la tariffa neanche quest’anno, proprio perché sappiamo che anche per i nostri lettori sono tempi di crisi. A chi ne ha la possibilità, però, chiediamo uno sforzo supplementare: con 80 euro potete sottoscrivere un abbonamento «sostenitore», che ci garantirà di sopravvivere senza problemi economici e vi darà diritto a ricevere – oltre ad un libro in omaggio a scelta tra «Figlie di Agar» di Letizia Tomassone, «Cronache di Gerusalemme» di Guy Delisle e «Fratelli e sorelle di Jerry Masslo» a cura di P.Naso, A.Passarelli e T.Pispisa – anche il Dossier «Minareti e dialogo», appena uscito, con interventi di Claudio Paravati, Mostafa El Ayoubi, Maria Bombardieri, Stefano Allievi, Massimo Introvigne, Vannino Chiti, Giuseppe La Torre, AbdAllah Massimo Cozzolino, Franco Grassi Orsini, Letizia Tomassone, Marisa Iannucci, Adriana Valerio, Cristiano Bettega, Muhammad Hassan, Izzeddin Elzir, Abdellah Redouane, Alessandra Trotta, Yahya Pallavicini, Marianita Montresor. Le foto del dossier sono di Andrea Sabbadini.
Se invece volete ricevere solo il Dossier, potete richiedercelo in redazione: il costo è di 5 euro.

Read More

m4s0n501

Laicità

INCONTRO CON VITO MANCUSO, INTERVISTATO DA LUIGI SANDRI

INCONTRO CON VITO MANCUSO, INTERVISTATO DA LUIGI SANDRI

[ 0 ] 11 dicembre 2014 |

Confronti, con il patrocinio di Università eCampus, invita all’incontro
Quo Vadis Chiesa di Francesco? Tra aperture, incertezze, speranze
Luigi Sandri, vaticanista di Confronti, intervista il teologo Vito Mancuso
Venerdì 19 dicembre 2014 ore 17.00
Università eCampus – via Matera 18, Roma
(Complesso S. Dorotea IV piano – Metro Re di Roma)
Saluti di apertura: Rita Neri, responsabile Università eCampus sede di Roma
Introduce: Gian Mario Gillio, direttore di Confronti
Nel corso dell’evento Vito Mancuso presenterà il suo ultimo libro Io Amo (Garzanti)
Seguirà cocktail
Per informazioni 06 699 40 111 – ufficiostampa@uniecampus.it

Read More

m4s0n501

Diritti

Il Premio giornalistico “Paolo Giuntella” assegnato al direttore di Confronti

Il Premio giornalistico “Paolo Giuntella” assegnato al direttore di Confronti

[ 1 ] 12 dicembre 2014 |

Sabato 13 dicembre, nell’ambito dell’Assemblea nazionale dell’Associazione Articolo 21, il Premio giornalistico “Paolo Giuntella” verrà assegnato, tra gli altri, a Gian Mario Gillio, direttore di “Confronti”. “Una gratificazione per quanto fatto in questi anni di lavoro come direttore della rivista, incarico che volge al termine – ha dichiarato all’Agenzia stampa NEV, Gian Mario Gillio -, ma soprattutto è un riconoscimento importante al prezioso lavoro fatto dai colleghi della redazione e di tutto lo staff di Confronti-Com Nuovi Tempi che con le proprie attività ha saputo dare voce alle minoranze presenti nel nostro paese”. Confronti è l’unica redazione nel panorama mediatico italiano che vede lavorare fianco a fianco cristiani (cattolici e protestanti), ebrei, musulmani, induisti, buddhisti, sikh, Testimoni di Geova, ma anche non credenti o persone in cerca di fede. “Un esperienza reale di dialogo continuo che dal basso cerca di dare il buon esempio – dice Gillio, aggiungendo -: Grazie alla sinergia con Articolo 21 siamo riusciti in questi anni a illuminare ciò che spesso l’informazione generalista lascia in ombra. Questo premio, da un certo punto di vista, dovremmo darlo noi ad Articolo 21”, ha concluso Gillio. (Nev)

Read More

m4s0n501